LANDSCAPE Photocontest massimiliano scarpa photographer

LANDSCAPE Photocontest

LANDSCAPE Photocontest

 LANDSCAPE Photocontest – 7° concorso .raw di fotografia a premi, TEMA: Landscape Photography

La fotografia di paesaggio è una delle tipologie di scatto più diffusa nel panorama fotografico mondiale. Chiunque ha a disposizione un “paesaggio” da scattare e chiunque può dare ad esso una propria interpretazione. Che si tratti di uno scatto singolo, un HDR, una doppia esposizione, un focus stacking, etc.; la fotografia di paesaggio si adatta ad una grande varietà di tecniche. Il panorama ritratto nelle fotografie partecipanti a questo concorso potrà essere naturale come urbano, terrestre come marino; l’importante è che il paesaggio rappresenti il soggetto della fotografia.

Deadline: 09/04/2017

Premi

PRIMO PREMIO: Obiettivo Samyang 14 mm f/2.8 IF ED UMC aspherical (montatura CANON, NIKON, SONY A, SONY E) oppure buono Amazon pari al valore al netto IVA dell’obiettivo con montatura nikon al momento del termine del concorso.

SECONDO PREMIO: Filtro ND 1000(10 stops) NiSi 150 mm x 150mm oppure buono Amazon pari al valore al netto IVA dell’premio al momento del termine del concorso.

Disposizioni generali

Il presente concorso è aperto ai fotografi professionisti e amatori maggiorenni. Un concorrente potrà venire escluso qualora, a discrezione dell’organizzazione, non dovesse risultare conforme alle regole e alle condizioni del concorso qui descritte. L’autore che intende partecipare al concorso, prende conoscenza e accetta tutte le regole incluse in questo bando.

Calendario del Concorso

Data di scadenza dell’Early Bird: 26 febbraio 2017 ore 24.00

Data di chiusura del concorso: 09 aprile 2017 ore 24.00

Comunicazione vincitori: entro il 15 maggio 2017

Per maggiori informazioni (bando, scheda di partecipazione, etc. etc.) visitate il sito degli organizzatori
www.puntoraw.com/landscape
 LANDSCAPE Photocontest
MonoVisions Photography Awards - Massimiliano-Scarpa-photographer-portogallo-2012119

MonoVisions Photography Awards

MonoVisions Photography Awards

I MonoVisions Photography Awards si rivolgono a fotografi che hanno scelto di esprimere il proprio linguaggio visuale attraverso la fotografia in bianco e nero. Il nostro scopo è quello di scoprire i migliori fotografi B/W da qualsiasi parte del mondo e offrire loro l’opportunità di essere riconosciuti e premiati per il proprio lavoro.

È possibile partecipare in due sezioni: Black and White Photo Of The Year 2017 e Black and White Series Of The Year 2017 con un premio totale di 5000$. I vincitori riceveranno i seguenti premi: – 3000$ in contanti per Black and White Series of the Year – 2000$ in contanti per Black and White Photo of the Year – Certificato individuale – Statua digitale – Copertura mediatica da parte dei nostri partner Il concorso è aperto a tutti i fotografi, da qualsiasi angolo del mondo.

È possibile partecipare con ogni tipo di fotografia in bianco e nero, scattate con metodi tradizionali o digitali.

DEADLINES AND FEES

MARCH 17TH 2017 – EARLY DEADLINE
SERIES 20$ / SINGLE 15$

JUNE 11TH 2017 – FINAL DEADLINE
SERIES 25$ / SINGLE 20$

MonoVisions Photography Awards

Scatti Di Vento

Scatti Di Vento

Scatti Di Vento

Nonsolovela, circolo velico di Reggio Emilia, organizza il concorso fotografico nazionale “Scatti Di Vento”, terza edizione. Il concorso, aperto a tutti è gratuito, e vuole idealmente illustrare il rapporto tra l’uomo e l’ambiente acquatico nelle varie forme in cui può esprimersi attraverso l’esperienza di navigazione su di una imbarcazione a vela. Sono ammesse esclusivamente immagini nelle quali compaia una imbarcazione a vela o parti o dettagli di essa, non necessariamente in primo piano. Una giuria, composta da fotografi professionisti e velisti, e presieduta da Ivano Bolondi, selezionerà l’immagine più meritevole che si aggiudicherà il primo premio, la “Fotocrociera Scattivento”: una giornata in barca a vela nel Golfo di La Spezia in compagnia di Paolo Codeluppi, media crew member professionista in equipaggi di regata, che illustrerà i segreti della fotografia velica. Diplomi di merito sono previsti per i vincitori delle singole categorie. Le foto selezionate saranno esposte a Reggio Emilia nel contesto della manifestazione “Fotografia Europea” (maggio 2017).
Deadline: 09/04/2017

Per maggiori informazioni (bando, scheda di partecipazione, etc. etc.) visitate il sito degli organizzatori
www.nonsolovela.org/wordpress/wp-content/uploads/2017/02/Reg

Scatti Di Vento

Daniele Tamagni

Daniele Tamagni

Daniele Tamagni

Daniele Tamagni

photographer

 

IT – Daniele Tamagni è un fotografo free-lance italiano. Nel 2007 ha vinto il premio Canon del Giovani Fotografi con un progetto sulle dandy congolesi, “Sapeurs di Brazzaville.” Ha pubblicato un libro nel 2009 dal titolo: “Signori di Bacongo.” Il designer Paul Smith, che ha scritto la prefazione, trovò ispirazione per la sua collezione P / e 2010, e nel 2010, ha vinto il premio ICP INFINITY  nella categoria della moda. Successivamente si è recato in Bolivia per un progetto sulle donne lottatrici, vincendo il World Press Photo nella categoria Arte e intrattenimento nel 2011. Tra il 2001 e il 2013 Tamagni ha continuato ad esplorare le tendenze streetstyle e l’estetica di trasformazione in contesti diversi con l’obiettivo di pubblicare un libro “Global Style Battaglie” che includerà tutti questi progetti. Meanhwile ha alternato il suo lavoro personale con incarichi commerciali ed editoriali. Ha preso le immagini di Solange Knowles per il suo video Losing You ispirato al suo libro Signori di Bacongo nel 2012 e di recente ha girato la copertina per Rolling Stones SA del cantante Nakhane Toure. Ha pubblicato libri per le fondazioni corporate e: “Kami La missione dell’Energia” per TERNA e COOPI 2010; “Passaggio in Rajasthan” per UN VISTA Luxottica fondazione 2012; un progetto di libro per Ecopneus   lanciato nel 2014

 

EN – Daniele Tamagni is a freelance photographer from Italy. In 2007 he won the Canon Young Photographer Award with a project about the Congolese dandys, “Sapeurs of Brazzaville.” He published a book in 2009 titled, “Gentlemen of Bacongo.” The designer Paul Smith, who wrote the preface, found inspiration for his S/S 2010 collection, and in 2010, Tamagni won the ICP INFINITY AWARD in the fashion category. He then travelled to Bolivia for a project on women wrestlers, winning the World Press Photo in Arts & Entertainment category in 2011.
Between 2001 and 2013 Tamagni has continued to explore streetstyle trends and the aesthetic of transformation in different contexts with the aim to publish a book “Global Style Battles” that will include all these projects. Meanhwile he alternated his personal work with commercial and editorial assignments. He took pictures of Solange Knowles for his video Losing You inspired to his book Gentlemen of Bacongo in 2012 and recently he shot the cover for Rolling Stones SA of singer Nakhane Toure. He published books for corporate and foundations :“ Kami la missione dell’energia” for TERNA and COOPI 2010 ; “ Passage to Rajasthan” for ONE SIGHT Luxottica foundation 2012;  a book  project for Ecopneus  launched  in 2014

Daniele_Tamagni

Daniele_Tamagni

Daniele_Tamagni

Daniele_Tamagni

Daniele_Tamagni

Daniele_Tamagni

Daniele_Tamagni

official eb site

 

Massimiliano Scarpa photographer - Trieste 2016 - Il pescatore

Le Vie delle Foto 2017

Le Vie delle Foto

L’Evento di fotografica collettiva

Le Vie delle Foto, tradizionale evento che si volge ormai da sette anni a Trieste, con decine di esposizioni fotografiche nei locali del centro cittadino, si sposta da ottobre ad aprile, tra conferme e novità. Sono già duemila le foto inviate da chi desidera partecipare alla manifestazione e già oltre una ventina di bar hanno aderito. Ma è ancora possibile iscriversi, inviando una mail a info@leviedellefoto.it, per ricevere tutte le informazioni e proporre la propri candidatura, sia da parte dei fotografi che vogliono presentare i propri scatti, sia da parte dei locali che puntano a ospitare le mostre.

Le vie delle Foto” nasce e viene sviluppato come una mostra fotografica collettiva composta da tante mostre singole dislocate nel centro cittadino di Trieste.

Il progetto realizzato prevede un’esposizione collettiva che, come un moderno network, si compone e collega tante location diverse, un motivo in più per girare a piedi incuriositi questa città, che negli ultimi anni si è adattata anche alla vita pedonale.

Viene coperto tutto il centro cittadino e per un mese sarà possibile inventarsi percorsi per visitare anche quotidianamente alcune delle esposizioni in catalogo.

Questa presentazione esiste proprio perchè in questa città vi sono forze emergenti, in grado di esprimersi anche senza l’appartenenza ad associazioni specifiche e che, da un’idea nata ad un tavolino, possono generare un evento vivace e dinamico.

“Le vie delle Foto” sboccia in una noiosa giornata di luglio, trasportata dall’entusiasmo di un progetto mai realizzato, si sviluppa grazie all’energia delle persone, più precisamente cinquanta fotografi che sposano il progetto, ancora più entusiasti rispetto all’anno precedente e che li vede studiare nuovi temi, pensando, realizzando e creando foto nuove e diverse, per una mostra che forse non è più “qualunque” a Trieste.

Il programma cresce e fiorisce all’ombra di un afosissimo agosto, grazie anche alla lungimiranza di titolari di locali che aderiscono e continuano a credere all’iniziativa, mettendo a disposizione tempo e spazi.

Il matrimonio di oltre cento menti geniali ha trasformato una “mostra qualsiasi” nella più grande mostra fotografica mai realizzata finora a Trieste.

Dalla mente vulcanica di Linda Simeone, giovane manager triestina, ai vostri occhi e per tutti i vostri sensi ecco a voi ” Le vie delle Foto”.

Perchè credo che in una squadra vinca la Squadra. (L. Simeone)

 

ISCRIZIONI

le-vie-delle-foto-2017

Lumix DMC-GX8 quaternà 3

Lumix DMC-GX8

Lumix DMC-GX8

Lumix DMC-GX8

Test sul Monte Quaternà

Dopo diversi anni di scatti realizzati con le camere Fujifilm, ho deciso di utilizzare a titolo di curiosità un prodotto Panasonic, tra le varie camere prodotte dalla casa quella che mi ispirava assoluta curiosità era la Lumix DMC-GX8, possiamo considerarla una delle ammiraglie Panasonic, dotata di innesto Micro Quattro Terzi a lenti intercambiabili. Pur condividendo alcune somiglianze con le mirrorless Fujifilm prevalentemente di carattere estetico, la Lumix DMC-GX8 mi ha particolarmente colpito sotto diversi punti di vista, dalla costruzione e componentistica alle funzioni supportate e impostazioni di software. Differentemente dalle concorrenti è una macchina molto portata alla ripresa video per la quale si puo’ notare l’utilizzo di un ottimo mirino elettronico inclinabile, ed un avanzato corpo telemetro, la maggior parte delle specifiche a livello fotografico sono state notevolmente migliorate rispetto le precedenti della casa Panasonic. Il GX8 inoltre  è stata la prima fotocamera Micro Quattro Terzi a sorpassare il limite dei 16MP, per passare a 20MP. Durante il percorso di montagna di cui vi racconterò in questo articolo ho voluto testare la sezione fotografica della GX8 in condizioni difficili a livello climatico ma non solo anche in condizioni estreme di latitudine di posa. Il nostro viaggio inizia il mattino del 31 Dicembre del 2016, era mia intenzione trascorrere l’ultimo giorno dell’anno nella risalita del Monte Quaternà ( Comelico Superiore ) ed immortalare il tutto testando la nuova macchina in un luogo carico di contrasti e panorami mozzafiato a 360 gradi.

Lumix DMC-GX8

Malga Coltrondo ( Comelico Superiore ) Massimiliano Scarpa Photographer 2016

Il clima di quel giorno era alquanto rigido, ma nonostante tutto quasi fiabesco, un cielo limpido come non mai almeno nei miei ricordi, partenza ore 10:35 dalla malga Coltrondo ( 1880 metri slm ), splendida malga collocata in piccolo pianoro da cui si possono ammirare le vette piu’ importanti delle dolomiti di sesto ed il gruppo del Popera, come potete ammirare nella fotografia qui sopra, il primo test effettuato con la mia nuova macchina, per poi proseguire con il nostro cammino verso il Rifugio Rinfreddo( 1887 metri slm ), altra tappa essenziale del nostro percorso.

Lumix DMC-GX8 quaternà 2 755

Salita dalla Malga Coltrondo verso il Rifugio Rinfreddo – Massimiliano Scarpa Photographer 2016

A quell’ora  la facciata della valle viene direttamente colpita dalla luce per tutta la durata del giorno, mitigando le temperature che, dovuto anche ad inversione termica le porta a quasi 3 gradi, ma solo in presenza di luce diretta e sensibili abbassamenti nelle zone in ombre, poche e solo in presenza di zone boschive. In tali occasioni ho potuto creare degli scatti interessanti di forte contrasto e di poter valutare l’ottima estensione della gamma dinamica della camera, creando immagini nonostante il forte contrasto dotate di un ottimo equilibrio tra ombre e luce ed ottimo equilibrio cromatico.

Lumix DMC-GX8 quaternà

Rifugio Rinfreddo – ( Comelico Superiore ) Massimiliano Scarpa Photographer 2016

Ore 10:50 arrivo al Rifugio Rinfreddo, bello ed accogliente facciamo una breve sosta per riempire le borracce e scattare delle foto per poi ripartire verso i piedi del Monte Quaternà. Nello scatto quì sopra possiamo notare come la Lumix DMC-GX8 si comporti in maniera impeccabile nella gestione del contro luce, a quell’ora del mattino il sole si trova in una posizione nettamente frontale rispetto la camera, il risultato è uno scatto altamente contrastato con linee decise, ottima gamma dinamica e bagliori di riflessione praticamente assenti, la cosa mi ha doto un ottima soddisfazione. Lumix DMC-GX8

Lumix DMC-GX8 quaternà

Rifugio Rinfreddo – ( Comelico Superiore ) Massimiliano Scarpa Photographer 2016

Il nostro percorso continua verso la vetta, fino a raggiungere alle ore 12:35 la base del Monte Quaternà, dalla quale si può raggiungere la Madonnina situata nell’ultima parte del tragitto verso la cima e a poche decine di  metri  la croce ubicata nel punto più alto della vetta. Sotto uno scatto significativo realizzato nell’ultimo tratto di sentiero, il dettaglio dell’immagine è molto alto, i colori sono pieni e marcati. Particolare interssante della  Lumix DMC-GX8 è la possibilità, grazie al mirino elettronico pieghevole, di scattare immagini precise con inquadrature spinte  anche senza assumere posizioni fisiche molto scomode.

Lumix DMC-GX8 quaternà

Col Quaternà – ( Comelico Superiore ) Massimiliano Scarpa Photographer 2016

Il Col Quaternà (Knieberg in tedesco, 2.503 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi Carniche che si trova in provincia di Belluno (Veneto), quasi al confine con la provincia di Bolzano (Trentino-Alto Adige). Dalla vetta si possono ammirare a ovest le cime di Padola, il Gruppo del Popera, la Croda Rossa di Sesto e i Tre Scarperi, mentre a est i Frugnoni, il monte Cavallino, il Palombino e i Longerin. Dal versante nord-orientale nasce il torrente Digon, tributario del Padola.

 

Lumix DMC-GX8 quaternà

Madonnina ai piedi del Col Quaternà – ( Comelico Superiore ) Massimiliano Scarpa Photographer 2016

 

Lumix DMC-GX8 quaternà

Madonnina ai piedi del Col Quaternà – ( Comelico Superiore ) Massimiliano Scarpa Photographer 2016

 Lumix DMC-GX8

Specifiche tecniche Lumix DMC-GX8

Tipo Tipo Fotocamera mirrorless digitale a obiettivo singolo
Supporti di registrazione Scheda di memoria SD, scheda di memoria SDHC, scheda di memoria SDXC/(compatibile con schede di memoria SDHC/SDXC UHS-I e UHS standard classe di velocità 3)
Dimensione del sensore d’immagine 17,3 x 13 mm (in rapporto 4:3)
Montaggio dell’obiettivo Supporto Micro Quattro Terzi
Sensore d’immagine Tipo Sensore Live MOS
Pixel totali 21,77 Megapixel
Pixel effettivi della fotocamera 20,30 Megapixel
Filtro colore Filtro dei colori primari
Sistema riduzione polvere Filtro Supersonic Wave
Sistema di registrazione Formato di registrazione dei file Foto JPEG (DCF, Exif 2.3), RAW, MPO (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)
Immagini in movimento AVCHD (Formato audio: Dolby Digital 2 canali), MP4 (Formato audio: AAC 2 canali)
Rapporto d’aspetto 4:3, 3:2, 16:9, 1:1
Qualità dell’immagine RAW, RAW+Fine, RAW+Standard, Fine, Standard/MPO+Fine / MPO+Standard (con obiettivo 3D con standard Micro Quattro Terzi)
Spazio dei colori sRGB, AdobeRGB
Peso del file (Pixel) Immagine still [4:3] 5.184 x 3.888 (L) / 3.712 x 2.784 (M) / 2.624 x 1.968 (S) / 1.824 x 1.368 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)/[3:2] 5.184 x 3.456 (L) / 3.712 x 2.480 (M) / 2.624 x 1.752 (S) / 1.824 x 1.216 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)/[16:9] 5.184 x 2.920 (L) / 3.840 x 2.160 (M) / 1.920 x 1.080 (S) / 1.824 x 1.024 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)/[1:1] 3.888 x 3.888 (L) / 2.784 x 2.784 (M) / 1.968 x 1.968 (S) / 1.712 x 1.712 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)
Immagini in movimento* MP4*:area PAL [4K] 3.840 x 2.160: 4K/25p 100 Mbps, 4K/24p 100 Mbps/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/50p 28 Mbps, FHD/25p 20 Mbps/[HD] 1.280 x 720: HD/25p 10 Mbps/[VGA] 640 x 480: VGA/25p 4 Mbps
AVCHD*:area PAL [Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/50p 28 Mbps, registrazione a 50p/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/50i 17 Mbps, registrazione a 50i/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/25p 24 Mbps, registrazione a 50i (uscita sensore 25 fps)/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/24p 24 Mbps
Durata di registrazione continua (immagine in movimento) AVCHD [FHD/50i]: circa 120 minuti (display posteriore), 120 minuti (LVF) con H-HS12035/AVCHD [FHD/50i]: circa 120 min (display posteriore), 120 min (LVF) con H-FS1442A/AVCHD [FHD/50i]: circa 120 min (display posteriore), 120 min (LVF) con H-FS14140/MP4 [4K/25p]: circa 100 minuti (display posteriore), 100 minuti (LVF) con H-HS12035/MP4 [4K/25p]: circa 100 min (display posteriore), 100 min (LVF) con H-FS1442A/MP4 [4K/25p]: circa 100 min (display posteriore), 100 min (LVF) con H-FS14140
Durata di registrazione effettiva (immagini in movimento) AVCHD [FHD/50i]: circa 60 minuti (display posteriore), 60 minuti (LVF) con H-HS12035/AVCHD [FHD/50i]: circa 65 min (display posteriore), 70 min (LVF) con H-FS1442A/AVCHD [FHD/50i]: circa 60 min (display posteriore), 60 min (LVF) con H-FS14140/MP4 [4K/25p]: circa 50 minuti (display posteriore), 50 minuti (LVF) con H-HS12035/MP4 [4K/25p]: circa 50 min (display posteriore), 50 min (LVF) con H-FS1442A/MP4 [4K/25p]: circa 50 min (display posteriore), 50 min (LVF) con H-FS14140
Sistema per la stabilizzazione d’immagine Sistema per la stabilizzazione d’immagine
Funzione Wi-Fi WiFi IEEE 802.11b/g/n, 2412 MHz – 2462 MHz (1-11 canali), Wi-Fi / WPA / WPA2, modalità infrastruttura
NFC ISO/IEC 18092, NFC-F (modalità passiva)
Connessione tramite codice QR Si
Connessione senza password Sì (ON / OFF selezionabile)
MESSA A FUOCO Tipo Sistema AF a Contrasto
Modalità di messa a fuoco AFS (Singolo) / AFF (Flessibile) / AFC (Continuo) / MF
Modalità AF Rilevamento visi/occhi / Tracking / 49 aree / Multi personalizzato / Area singola / Pinpoint/(disponibile Full area touch)
Range di rilevamento AF EV -4 – 18 (equivalente ISO100)
Luce di assistenza AF Si
Blocco AF Sì (tasto AF/AE LOCK)
Altri One Shot AF, Shutter AF, Rilascio a pressione parziale, Quick AF, Continuous AF (durante la registrazione di immagini in movimento), Eye Sensor AF, AF+MF, MF Assist, Touch MF Assist, Focus Peaking, Funzione Touch AF/AE, Touch Pad AF, Touch Shutter
Tecnologia DFD Si
Starlight AF Si
Mirino Tilting Si
Tipo Mirino LVF OLED (2.360.000 punti)
Campo visivo Circa 100%
Ingrandimento Circa 1,54x / 0,77x (equivalente di una fotocamera da 35 mm) con obiettivo da 50 mm a infinito; -1,0 m-1
Distanza accomodamento dell’occhio Circa 21 mm
Correzione diottrica -4,0 – +3,0 (dpt)
Sensore occhio Si
Regolazione sensore occhio Alto / Basso
Controllo esposizione Sistema di misurazione della luce Sistema di rilevamento multicampione a 1.728 zone
Modalità di misurazione della luce Multipla / Ponderata centrale / Spot
Campo di misurazione EV 0 – 18 (obiettivo F 2, equivalente ISO 100)
Modalità di esposizione Programmi AE / Priorità di apertura AE / Priorità di tempo AE / Manuale
Sensibilità ISO (sensibilità di uscita standard) Auto / Intelligent ISO / 100 (esteso) / 200 / 400 / 800 / 1600 / 3200 / 6400 / 12800 / 25600 (modificabile in step EV 1/3)/(Fino a ISO6400 per registrazione immagini in movimento) (modalità ISO Auto in M)
Compensazione esposizione Step EV 1/3, ±5 EV (±3 EV per le immagini in movimento)
Blocco AE Sì (tasto AF/AE LOCK)
AE bracket 3, 5, 7 fotogrammi con step EV 1/3, 2/3 o 1, max. ±3 EV, singolo/Burst Shooting
Bilanciamento del bianco Bilanciamento del bianco Auto / Luce diurna / Nuovoloso / Ombre / Incandescenza / Flash / Impostazione del bianco 1, 2, 3, 4 / Temperatura colore
Regolazione bilanciamento del bianco Asse blu/ambra, asse magenta/verde
Regolazione temperatura di colore 2.500 – 10.000K in 100K
Supporto per il bilanciamento del bianco 3 esposizioni in asse blu/ambra o in asse magenta/verde
OTTURATORE Tipo Otturatore sul piano focale
Velocità otturatore Foto: Posa (massimo 30 secondi), 1/8.000 – 60/Immagini in movimento: 1/16,000 – 1/25/Otturatore elettronico: 1/16,000 – 1
Autoscatto 10 sec, 3 immagini / 2 sec / 10 sec
Telecomando Telecomando con funzione lampada con DMW-RSL1 (opzionale)
SCATTO PANORAMA Scatto panorama Sì (Standard / Ampio)
Burst: scatti in sequenza Velocità burst Otturatore meccanico/AFS: H: 8 fotogrammi/sec, M: 5,5 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)/AFC: H: 6 fotogrammi/sec, M: 6 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)/Otturatore elettronico/AFS: H: 10 fotogrammi/sec, M: 6 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)/AFC: H: 6 fotogrammi/sec, M: 6 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)
Numero di immagini registrabili Più di 30 immagini (quando sono presenti file RAW con la velocità specifica)/Più di 100 immagini (quando non sono presenti file RAW)/(a seconda del tipo di scheda di memoria, dell’aspetto, delle dimensioni dell’immagine e della compressione)
FLASH Tipo di flash Flash esterno TTL (facoltativo)
Modalità flash Automatico*, Automatico/Riduzione occhi rossi*, Sempre attivo, Sempre attivo/Riduzione occhi rossi, Sincr. lenta, Sincr. lenta/Riduzione occhi rossi, Sempre disattivo * Solo per iA, iA+.
Velocità di sincronizzazione Meno di 1/250 di secondo
Regolazione uscita flash 1/3EV step ±3EV
Sincronizzazione flash 1° Sincronizzazione tendina, 2° Sincronizzazione tendina
Sincronizzazione per regolazione flash e compensazione esposizione Si
DISPLAY POSTERIORE Tipo Monitor OLED con comando a tocco statico
Dimensione monitor Free-angle 3,0″ / rapporto d’aspetto 3:2 / Grandangolo
Pixel Circa 1.040.000 punti
Campo visivo Circa 100%
Regolazione Monitor Luminosità, contrasto, saturazione, rosso, blu
MODALITÀ 4K Photo Funzione di registrazione in loop Sì (nella modalità 4K Burst (S/S))
Modalità 4K Photo* Burst 4K: 30 fotogrammi/sec, massimo 29 minuti e 59 secondi/Burst 4K (S/S): 30 fotogrammi/sec, massimo 29 minuti e 59 secondi/Pre-Burst 4K: 30 fotogrammi/sec, circa 2 secondi/(a seconda delle dimensioni della scheda di memoria e della potenza della batteria)
Dati Exif Si
Rapporto d’aspetto selezionabile Sì (4:3 / 3:2 / 16:9 / 1:1 selezionabili)
Modalità di esposizione Programmi AE / Priorità di apertura / Priorità di tempo / Manuale
Funzione di marcatura Sì (nella modalità 4K Burst (S/S))
Live view Zoom digitale 2x, 4x
Conversione tele aggiuntiva Foto: max. 2x/Immagini in movimento: 2,7x (FHD), 4,0x (HD), 5,4x (VGA)
Altre funzioni Livella, Istogramma in tempo reale, Linee guida (3 modelli), Marker centrale, Visualizzazione luci (immagine still / immagini in movimento), Zebra pattern (immagine still / immagini in movimento)
Ripresa Time Lapse Si
ANIMAZIONE STOP MOTION Si
Funzione di rilevamento direzione Funzione di rilevamento direzione Si
Tasto Fn (funzione) Fn1, Fn2, Fn3, Fn4, Fn5, Fn6, Fn7, Fn8, Fn9, Fn10, Fn11, Fn12, Fn13 Wi-Fi / Q.MENU / Interruttore LVF/display / Stile visual. LVF/display / Blocco AF/AE / AF-ON / Anteprima / One Push AE / Touch AE / Sensore di livellamento / Area di messa a fuoco impostata / Controllo zoom / 1 Shot RAW+JPG / 1 Shot Spot Metering / Blocco pulsante cursore / Interruttore modalità composizione / Photo Style / Selezione filtro / Rapporto d’aspetto / Dimensione immagine / Qualità / Modalità misurazione / PHOTO 4K / Zone di luce e ombre / Controllo dinamico intelligente / Risoluzione intelligente / HDR / Otturatore elettronico / Modalità flash / Regolazione flash. / Conversione tele aggiuntiva / Zoom digitale / Stabilizzatore / Snap Movie / Immagine in movimento impostata / Modalità immagine / Modalità silenziosa / AFS/AFF / Peaking / Istogramma / Linea guida / Zebra pattern / Live View monocromatico / Area di registrazione / Zoom incrementale / Velocità zoom / Sensibilità / Bilanciamento del bianco / Modalità MF/AF / Modalità di guida / Ripristino impostazioni predefinite
PHOTO STYLE Foto e immagine in movimento Standard / Vivid / Natural / Monochrome / Scenery / Portrait / Custom / Cinelike D* / Cinelike V* *Quando è selezionata la modalità Creative Video.
MODALITÀ SILENZIOSA Si
Comandi Creativi Foto Expressive / Retro / Old Days / High Key / Low Key / Sepia / Monochrome / Dynamic Monochrome / Rough Monochrome / Silky Monochrome / Impressive Art / High Dynamic / Cross Process / Toy Effect / Toy Pop / Bleach Bypass / Miniature Effect / Soft Focus / Fantasy / Star Filter / One Point Color / Sunshine
Immagini in movimento Expressive / Retro / Old Days / High Key / Low Key / Sepia / Monochrome / Dynamic Monochrome / Impressive Art / High Dynamic / Cross Process / Toy Effect / Toy Pop / Bleach Bypass / Miniature Effect / Fantasy / One Point Color
FUNZIONI PER LE IMMAGINI IN MOVIMENTO Riduzione Flicker [1/50] / [1/60] / [1/100] / [1/120] / OFF
Gamma Cinelike Cinelike D / Cinelike V
Riproduzione Funzione di riproduzione Visualizzazione con 30 anteprime, visualizzazione con 12 anteprime, visualizzazione calendario, riproduzione con zoom (max. 16x), presentazione (tutto / solo immagine / solo video / PHOTO 4K / 3D / selezione categoria / preferiti; durata ed effetto sono selezionabili), modalità di riproduzione (normale / immagine / video / PHOTO 4K / riproduzione 3D / categoria / preferiti), registrazione posizione, elaborazione RAW, Clear Retouch, modifica titolo, sovraimpressione testo, suddivisione video, video time-lapse, video stop-motion, ridimensionamento, ritaglio, rotazione, visualizzazione rotazione, preferiti, stampa DPOF impostata, protezione, modifica riconoscimento del viso, ordinamento immagini creazione di foto da un’immagine in movimento
PROTEZIONE IMMAGINE / ELIMINAZIONE Protezione Singola / Multipla
Cancella Singola / Multi / Tutte / Eccetto preferite
STAMPA Stampa diretta Compatibile PictBridge
Terminali USB USB 2.0 High Speed Multi
HDMI** Micro HDMI tipo D / VIERA Link/Video: Auto / 4K / 1.080p / 1.080i / 720p / 576p/Audio: Stereo
Uscita audio video Tipo monofonico, NTSC/PAL/* Per maggiori dettagli sui prodotti disponibili sul mercato visita il sito Panasonic del tuo paese
Microfono Stereo, funzione Wind Cut: disattivo / standard / alto
Speaker Mono
Ingresso telecomando Ø 2,5 mm per telecomando
Ingresso microfono esterno φ2,5 mm per microfono esterno/Stereo/Monaurale selezionabile con collegamento DMW-MS1 (facoltativo).
LINGUA Lingue OSD • Giapponese, Inglese, Tedesco, Francese, Italiano, Spagnolo, Polacco, Ceco, Ungherese, Olandese, Turco, Portoghese, Finlandese, Danese, Svedese, Greco
Alimentazione Batteria Batteria agli ioni di litio (7,2 V, 1200 mAh, 8,7 Wh) (incluso)/• Caricabatteria
Durata batteria (Standard CIPA) Circa 330 immagini (display posteriore), 310 immagini (LVF) con H-HS12035/Circa 340 immagini (display posteriore), 320 immagini (LVF) con H-FS1442A/Circa 330 immagini (display posteriore), 310 immagini (LVF) con H-FS14140
Dimensioni / Peso Dimensioni (L x A x P) 133,2 x 77,9 x 63,1 mm / 5,24 x 3,07 x 2,48 pollici (sporgenze escluse)
Peso Circa 487 g (scheda SD, batteria, corpo macchina)/Circa 435 g (solo corpo macchina)/Circa 597 g (scheda SD, batteria, obiettivo H-FS1442A inclusi)/Circa 752 g (scheda SD, batteria, obiettivo H-FS14140 inclusi)/Circa 790 g (scheda SD, batteria, obiettivo H-HS12035 incluso)
Condizioni operative Temperatura operativa da 0℃ a 40℃
Umidità operativa Da 10% RH a 80% RH
ACCESSORI STANDARD Software PHOTOfunSTUDIO 9,7 PE/(Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 8.1)/SILKYPIX® Developer Studio 4,3 SE/(Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 8.1, Mac OS X v10.5 – v10.10)/LoiLoScope (versione di prova)/(Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 8.1)
Accessori standard Kit DMC-GX8/Copertura attacco a slitta, copertura corpo macchina, pacco batteria, caricabatteria, cavo di connessione USB, tracolla, DVD, cavo CA*/* Dipende dal paese o dall’area geografica.
Modalità video creativi Modalità di esposizione AE programma / Priorità apertura / Priorità otturatore / Esposizione manuale
NOTA * Registrazione di immagini in movimento / Registrazione Photo 4K
NOTA – Utilizzare una scheda con SD Speed Class con “Class 4” o superiore durante la registrazione di immagini in movimento.
NOTA – Utilizzare una scheda con classe di velocità SD “UHS-I UHS classe di velocità 3 (U3)” durante la registrazione di immagini in movimento con [MP4] in [4K] o [PHOTO 4K].
NOTA (La classe di velocità SD è lo standard di velocità per la scrittura continua.)
NOTA – Il tempo massimo per la registrazione continua di immagini in movimento con [MP4] in [4K] è di 29 minuti e 59 secondi.
NOTA – È possibile eseguire la registrazione continua di un’immagine in movimento con le dimensioni impostate su [4K] in [MP4] o [PHOTO 4K] senza pausa anche se l’immagine in movimento supera i 4 GB. Tuttavia, i contenuti registrati devono essere riprodotti come file multipli.
NOTA – Il tempo massimo per la registrazione continua di immagini in movimento con [MP4] in [FHD] [HD] [VGA] è di 29 minuti e 59 secondi o fino a 4 GB.
NOTA – Tempo massimo di registrazione video con [AVCHD] è di 29 minuti e 59 secondi.
NOTA ** Per l’uscita video [4K], utilizzare il cavo HDMI con logo HDMI e descrizione “compatibile con 4K”.

Lumix DMC-GX8

Mufoco

Mufoco

Mufoco

Mufoco

 MUSEO

Il Museo di Fotografia Contemporanea opera dal 2004, anno della sua inaugurazione, nella sede di Villa Ghirlanda, complesso architettonico secentesco con ampio parco all’’inglese situato nel centro storico di Cinisello Balsamo, a pochi chilometri da Milano. Unico museo pubblico in Italia dedicato alla fotografia, è una struttura attiva nel campo della conservazione, catalogazione, studio e divulgazione della fotografia, con particolare accento sulle trasformazioni tecnologiche in corso e sul rapporto fra la fotografia e le altre discipline espressive.

Il Museo opera in un contesto nazionale e internazionale. Al tempo stesso è fortemente radicato nel territorio metropolitano in cui si trova, ponendosi in continuo dialogo con le comunità che vi abitano. La Fondazione Museo Fotografia Contemporanea è costituita da Città metropolitana di Milano, da Comune di Cinisello Balsamo (Enti fondatori) e da Triennale di Milano (Partecipante istituzionale).
Regione Lombardia e Ministero per i Beni e le Attività Culturali sostengono l’istituzione.

SERVIZI

Disabili
Tutto il Museo è accessibile alle persone disabili. L’accesso avviene tramite una rampa e si accede ai piani attraverso ascensore. Il Servizio Educativo del Museo organizza percorsi specifici per persone con disabilità.
T 02 66056631, 02 66056630, 02 66056626


Attività educative
Il Servizio Educativo opera all’interno e all’esterno del Museo, offrendo visite guidate e laboratori su prenotazione, corsi e giornate di formazione.


Visite guidate per gruppi
Si richiede la prenotazione con almeno due settimane di anticipo tramite il Servizio Educativo.
T 02 66056631 Eservizioeducativo.mfc@gmail.com


Visite guidate esclusive
Il Museo organizza visite guidate esclusive per scuole, associazioni, enti, aziende. Realizza inoltre pacchetti didattici personalizzati. Su prenotazione.
T 02 66056631 Eservizioeducativo.mfc@gmail.com


Visite guidate al complesso di Villa Ghirlanda e parco
E’ possibile prenotare visite guidate diurne e notturne al complesso monumentale di Villa Ghirlanda e del parco.
02 66023524 Ecds@comune.cinisello-balsamo.mi.it  (Centro di Documentazione Storica del Comune di Cinisello Balsamo)


Biblioteca
A disposizione del pubblico su appuntamento dal lunedì al venerdì.
02 66056628 Ebiblioteca@mufoco.org


Mediateca
Le raccolte di film e video sono liberamente consultabili presso l’angolo multimediale durante gli orari di apertura del Museo.
02 66056628 Ebiblioteca@mufoco.org


Archivio
Le collezioni fotografiche sono liberamente consultabili on-line  o presso l’angolo multimediale durante gli orari di apertura del Museo. Studiosi e ricercatori possono accedere agli originali conservati in archivio su motivata richiesta e prenotazione.
T 02 66056635 E archivio@mufoco.org 

L’Archivio offre consulenze scientifiche per interventi di inventariazione, catalogazione, digitalizzazione e conservazione del patrimonio fotografico. Offre servizi di ricerca iconografica per mostre e prodotti editoriali. Realizza e noleggia mostre dalle collezioni museali per istituzioni pubbliche e private e aziende.


Sala conferenze
E’ situata al pianterreno del Museo, accanto alla biblioteca, e ha una capienza di circa 80 posti.
E’ disponibile per corsi, conferenze, convegni, proiezioni video e cinematografiche, meeting ed eventi speciali.


Bookshop
E’ aperto al pubblico durante gli orari di apertura del Museo e offre in vendita i libri, i cataloghi e i film prodotti dal Museo.
Sono inoltre disponibili i gadget e le tirature d’autore prodotte dall’Associazione Amici del Museo.
T 02 66056626 Eguardiania@mufoco.org

 

 


INFO MUSEO

Orario di apertura:
sabato e domenica ore 10-13 e 14-19
lunedì 9-13 (per le scolaresche e i gruppi organizzati)
E info@mufoco.org
T +39 02 6605661
F +39 02 6181201

INFO BIBLIOTECA

Orario di apertura:
sabato pomeriggio ore 15-19
dal martedì al venerdì su appuntamento
E biblioteca@mufoco.org
T +39 02 66056628
F +39 02 6181201

INFO SERVIZIO EDUCATIVO

VISITE GUIDATE E LABORATORI
tutti i giorni su appuntamento
E servizioeducativo.mfc@gmail.com
T +39 02 66056631
F +39 02 6181201

INFO ARCHIVIO

E m.cerletti.mufoco@gmail.com
T +39 02 66056635

INFO UFFICIO STAMPA

E ufficiostampa@mufoco.org
T +39 02 66056633

http://www.mufoco.org/

lumix-12mm-f1-4-dg-summilux-1-22-005

Lumix 12mm f1.4 DG Summilux

 

Lumix 12mm f1.4 DG Summilux

 

 

Lumix 12mm f1.4 DG Summilux

Obiettivo professionale di Panasonic  realizzato in collaborazione con Leica. Il suo vero nome è  Lumix G Leica DG  – G H-X012 , per comodità e giusto per semplificare lo chiamiamo Summilux 12mm f/1,4. La focale equivalente è di 24mm su Micro Quattro Terzi il suo principale concorrente è  l’Olympus 12mm f/2 ma in effetti potremmo considerarlo superiore già per la maggiore luminosità. Il corpo in metallo è molto robusto (pesa 335g) ed è tropicalizzato per resistere a polvere e schizzi d’acqua.

Lumix 12mm f1.4 DG Summilux

Di dimensioni importanti ilG H-X012 è un obiettivo decisamente di tipo professionale la tipologia costruttiva è tipica degli obiettivi leica, design elegante ma allo stesso tempo importante quasi di forte personalità, il selettore per la tipologia di messa a fuoco è un selettore fisico, la ghiera per la messa a fuoco è manuale. La messa a fuoco avviene internamente, senza elementi esterni in rotazione o sporgenze, con un motore a step rapido e preciso. Dal punto di vista ottico troviamo 15 elementi in 12 gruppi, con 2 lenti asferiche, 1 ED e 2 UED. Il diaframma a 9 lamelle è invece studiato per migliorare la resa del bokeh.

Test fotografico By neunzehn72

Non è un obiettivo macro, ma la distanza minima di messa a fuoco è abbastanza ridotta circa di 20 cm, il che ci consente di creare degli scatti alquanto creativi di larga geometria mantenedo luminosità e sfocatura precisa morbida ed elevata. E’ uno dei diversi obiettivi prodotti dalla collaborazione Panasonic – Leica ed è anche uno dei più interessanti dal punto di visto costruttivo. Un altro obiettivo interessante nato da questa collaborazione  è il 45mm Macro un obiettivo  economicamente elevato, adatto soprattutto a ritratti, e dunque a ridotta possibilità artistica, resta comunque una lente validissima ed interessante.

 

Caratteristiche Costruzione lenti 15 elementi in 12 gruppi (2 lenti asferiche, 1 lente ED, 2 lenti UED)
Nano Surface Coating
Montatura Supporto Micro Quattro Terzi
Stabilizzatore ottico d’immagine
Lunghezza focale f = 12 mm (equivalente di una fotocamera da 35 mm: 24mm)
Tipo di apertura 9 lamelle di diaframma / Diaframma ad apertura circolare
Apertura massima F1.4
Apertura minima F16
Distanza di messa a fuoco minima 0,20 m/0,66 piedi
Ingrandimento massimo Circa 0,1x / 0,2x (equivalente 35 mm)
Generale Angolo di campo diagonale 84°
Dimensione filtro φ 62 mm/2,44 pollici
Diametro massimo φ 70 mm/2,76 pollici
Lunghezza totale Circa 70 mm (dall’estremità dell’obiettivo alla base di montaggio)
Peso [g] Circa 335 g (esclusi copriobiettivo, copriobiettivo posteriore e paraluce)
Peso Circa 11,82 libbre (esclusi copriobiettivo, copriobiettivo posteriore e paraluce)
Accessori standard Copriobiettivo, copriobiettivo posteriore, paraluce, custodia per obiettivo

 

By Precision Camera & Video

 

By Max Yuryev

 

 

 

Danta di Cadore

Danta di Cadore

Danta di Cadore

Danta di Cadore

Articolo tratto da Infodolomiti.it  –  Fotografia Massimiliano Scarpa – In un angolo del Cadore dove la natura è incontaminata e regna un’atmosfera di quiete di altri tempi, sorge il comune di Danta di Cadore (1396 m). Situato tra il Cadore e il Comelico, si presenta come una terrazza panoramica sulla valle del Piave, del Padola e dell’Ansiei, attorniata dall’Aiarnola, dalla Cresta Carnica, dal Longerin e dal vicino Monte Piedo e offre anche una bella vista sull’Antelao. Una località amena, riservata a chi ama stare a contatto con la natura inviolata e le tradizioni di un tempo, fuori dal caos cittadino delle metropoli.
Danta di Cadore

Massimiliano Scarpa Photographer – Danta di Cadore – 2015

Il suo nome riserva una storia lontana: in origine fu denominata Anananto (952 d.C.) e in seguito Anaganto, Anta, De Anta e Antla, la cui derivazione potrebbe essere “de antrum” a significare che il villaggio si trovava in prossimità di una caverna, o dalle radici “ende”, “anta”, “end” in riferimento al termine fine, estremità o punta. Quasi certamente la località non fu abitata fino al VI secolo, quando alcuni abitanti della Pusteria vi si insediarono costretti a sfuggire dalle invasioni barbariche, poiché non si trovano testimonianze di stanziamenti precedenti.
Danta di Cadore

Massimiliano Scarpa Photographer – Danta di Cadore – 2015

Divenuto comune solamente dal 1843 (all’epoca il più piccolo della Provincia), Danta era anteriormente suddivisa in Danta di sopra, affidata a Candide, e Danta di sotto a Santo Stefano ed il confine posto all’altezza della vecchia fontana. Danta sino al 1701, quando costruì il suo primo cimitero doveva battezzare i neonati e seppellire i morti, in parte a San Nicolò e in parte a Santo Stefano e che proprio per questo il Col dei Morti era così chiamato dalla breve sosta che sulla strada delle Ante usava fare la processione funebre. Dopo il passaggio di Napoleone, nel 1807, Mezza Danta di sopra, appartenne al comune di S. Nicolò, e Mezza Danta di sotto, a quello di Casada. Dopo il “rifabbrico” ottocentesco, a inizi Novecento venne costruita la strada da Auronzo a Padola che aumentò i collegamenti con il resto della provincia.
Danta di Cadore

Massimiliano Scarpa Photographer – Danta di Cadore – 2015

Tra le vie del paese si trova la Chiesa anticamente dedicata ai Santi Rocco e Sebastiano, che ospita dipinti degli artisti Tomaso Da Rin e Barberis ed alcune opere di scuola vecelliana. In posizione periferica e leggermente rialzata su di un piccolo pianoro si erge la chiesetta di Santa Barbara, costruita sulle rovine di un sacello del ‘700 e interessante luogo panoramico. Danta di Cadore, uno dei 39 comuni ladini della provincia di Belluno, ospita un ambiente integro e tutelato, ricco di vegetazione e specie rare, quello delle torbiere, ove è stato creato un interessante sentiero attrezzato che permette al visitatore di muoversi alla scoperta delle biodiversità. Vi si possono trovare piccoli fiori carnivori, ben 26 specie di orchidee spontanee, cavità naturali, foreste di abeti rossi e bianchi e una ricca vegetazione di salici che costeggia il Rio Cercenà. Il periodo dell’anno più favorevole per una visita è la primavera, nel momento della spettacolare fioritura. Di interesse storico e archeologico anche il Museo Paleontologico dedicato alla storia del nostro pianeta dalle origini all’età della pietra: nonostante le sue ridotte dimensioni, sfoggia qualche importante reperto, come un cucciolo di dinosauro Psittacosaurus, una zanna di Mammut e le impronte di un dimetrodonte. Articolo tratto da Infodolomiti.it 

 

Chiesa di Santa Barbara

Sorge discosta dal centro, in posizione panoramica. Si tratta di un edificio recente che ha sostituito un sacello Settecentesco nella prima metà del XX secolo. L’antico “altariolo” fu realizzato nel 1702 dal pievano di Candide per proteggere il paese dai fulmini e dagli incendi (da qui l’intitolazione a Santa Barbara). Il cantiere per la costruzione della chiesa fu aperto il 5 agosto 1913, ma i lavori procedettero a rilento per lo scoppio della Grande Guerra. Durante questo periodo l’opera era ancora priva della copertura e, anzi, venne gravemente danneggiata per l’insediamento di alcune installazioni antiaeree. L’altare venne finalmente consacrato il 19 dicembre 1921. Due anni dopo l’edificio veniva completato con le cinque statue di santi commissionate alla ditta Purger di Ortisei

Il 16 luglio 2007 la chiesa è stata visitata da papa Benedetto XVI durante il suo soggiorno in Cadore.

Danta di Cadore

Massimiliano Scarpa Photographer – Danta di Cadore – 2015 – chiesetta di Santa Barbara

 

 

Danta di Cadore

Massimiliano Scarpa Photographer – Danta di Cadore – 2015

Museo paleontologico “Le Radici della Vita”

Si trova in via Roma, vicino al municipio, nella vecchia sede della Casa della Regola. Il piccolo ma significativo museo, opera del naturalista Bruno Berti, presenta una serie di reperti fossili di notevole interesse, in parte donati dalla Fondazione Ligabue di Venezia. I reperti del museo ripercorrono la storia della vita dalle origini fino all’età della pietra. Tra i reperti spiccano uno straordinario scheletro perfettamente conservato di cucciolo di dinosauro, una zanna di mammut, un cranio di orso delle caverne, impronte di dimetrodonte (250 milioni di anni fa) e gocce di pioggia di 250 milioni di anni fa.

 

 



Banner coupon Image Banner 1280 x 700

Sony A6500

Sony a6500

Sony a6500

Sony a6500

Una mirrorless di alto livello

 

 

Tra le caratteristiche più importanti in questa mirrorless aggiornata sono sicuramente il sistema di stabilizzazione integrato con il corpo ed il touchscreen per la messa a fuoco. La stabilizzazione integrata era una caratteristica che gli ingegneri Sony avevano dato per non attualmente attuabile , causa le dimensioni del corpo, troppo ridotte, barriera oltrepassata in quanto, il corpo invece rimane più o meno uguale a quello della Sony a6300, ma stavolta c’è la stabilizzazione che dovrebbe permettere un guadagno di addirittura probabili 5 stop, potremmo dire un risultato eccellente.

 Sony A6500 aps-c- 001


Tra i punti deboli della precedente a6300 vi era il rolling shutter, accompagnato al surriscaldamento del sensore ed il jack per il monitoraggio dell’audio, sembrerebbe che il primo problema sarebbe stato parzialmente ridotto con la velocità di lettura del sensore della nuova APS-C di Sony, diminuendo così l’effetto rolling shutter. Il secondo problema, quello dell’ingresso audio, sembra sia rimasto. Il prezzo della Sony a6500 Secondo quanto riportano varie fonti, la nuova Sony a6500 sarà disponibile in Europa a partire da dicembre, e sarà intorno ai 1700€ per il solo corpo, un prezzo piuttosto elevato per una mirrorless compatta, ma giustificata secondo Sony dalle esclusive prestazioni per la categoria di gamma.

Sony A6500

Sony A6500

Specifiche Tecniche

adottano lo stesso sensore APS-C CMOS da 24mp,

il modulo AF (ibrido) utilizza gli stessi 425 punti di messa a fuoco,

il mirino è il medesimo mirino XGA OLED Tru-Finder da 2.400k punti,

il monitor ha la stessa risoluzione (921.000 punti) e le stesse dimensioni (3″),

la sensibilità è sempre compresa tra 100 e 51.200iso,

lo scatto a raffica è di 11fps per entrambi i modelli,

c’è sempre il Wi-Fi con NFC e QR Code,

le specifiche video, 4K (risoluzione 3840×2160 pixel) con codec XAVC S a 100 Mbps e FullHD non cambiano.

Sony A6500

Test Video 4K

https://youtu.be/63KiDCaWXus

Newsshooter Sony a6500 overheating test (vs. a6300)

Sony a6500 – 4k RollingShutter TEST

https://youtu.be/H44EC3mZFp0

 

 

Lumix DMC-GX8

Lumix DMC-GX8

Lumix DMC-GX8

Lumix DMC-GX8

Fotocamera digitale mirrorless

 

La  Lumix DMC-GX8 possiamo considerarla una delle ammiraglie  con innesto Micro Quattro Terzi a lenti intercambiabili di Panasonic assieme a GH4 e GH4r, l’erede della popolare gx7. Pur condividendo alcune somiglianze con la gx7, quali un mirino elettronico inclinabile ed il corpo telemetro, la maggior parte delle specifiche sono state notevolmente migliorate. Il GX8 è stata la prima fotocamera Micro Quattro Terzi a sorpassare il limite dei 16MP, per passare a 20MP. Questo aumento della risoluzione le a permesso di avvicinarsi alle specifiche ad altre ILCs, molte delle quali  dotate di sensori fino 24MP. Se combinato con ultimo processore Venus Engine Panasonic, la GX8 è in grado di acquisizione video 4K, raffiche fotografiche da10 fps (8 con l’otturatore meccanico), e un ISO superiore di 51200.

Lumix DMC-GX8

La fotocamera ha anche ricevuto un grosso aggiornamento nel reparto della messa a fuoco automatica. Un’altra nuova caratteristica molto utile sul la GX8 è il  ‘Dual IS’. La fotocamera è dotata di sensore-Shift, che si attiva quando sono innestate lenti stabilizzate , esso è in grado di combinare i due sistemi per una migliore riduzione delle vibrazioni. La GX8 ha inoltre un sistema di acquisizione a 4K (UHD) notevolmente migliorato rispetto la precedente DMC-G7 in termini di specifiche generiche, quasi a livelli dell’ammiraglia GH4. Il supporto 4K si estende anche a immagini fisse, tramite la modalità 4K Foto della fotocamera, uno strumento che aiuta a catturare momenti che altrimenti potrebbero perdere. Un’ultima cosa da menzionare in questa recensione è il design della DMC-GX8. Da considerare il fatto che la fotocamera è molto più ingombrante rispetto alla precedente DMC-G7 , più vicino in termini di dimensioni e peso alla concorrente Fujifilm X-Pro2. Questo è da considerarsi un bene sia per motivi ergonomici, che sotto il punto di vista qualitativo, ora la fotocamera è stata parzialmente tropicalizzata, e resa resistente a spruzzi e polvere.

Lumix DMC-GX8

Il mirino elettronico rimane inclinabile , ma  più grande del precedente  utilizzando unsistema OLED piuttosto che la tecnologia LCD. Il display LCD posteriore basculante sul GX7 ha fatto strada ad uno schermo OLED completamente articolato sul GX8. La Lumix GX8 nel suo complesso ha caratteristiche paragonabili a fotocamere mirrorless quali la Olympus PEN-F e la Fujifilm X-Pro2, ma anche a reflex digitali quali la D7200 Canon 80D  Nikon. La GX8 inoltre offre alcune caratteristiche che nessuna di queste telecamere possiede.

Lumix DMC-GX8

In generale come si può dedurre dalla scheda tecnica inclusa in questo articolo, la GX8 ha compiuto un grande balzo in avanti rispetto la gx7, molto più vicina alle  specifiche della Olympus PEN-F, aggiungiamo la tropicalizzazione, il supporto del video a 4K, e un mirino elettronico notevolmente più grande. Si potrebbe sostenere che la GX8 si rivolge più verso un pubblico esperto e indirizzato verso il video più che alla fotografia , mentre la PEN-F è dedicata ad un pubblico amatore e dedicato alla fotografia

Esempi di immagini scattate da  Massimiliano Scarpa

 

 

Lumix DMC-GX8 Massimiliano Scarpa 1

Immagine scattata da Massimiliano Scarpa – non i raw ma jpg 20 MP con l’obiettivo di serie – LUMIX G VARIO 14-42/F3.5-5.6 II ISO 200 14mm ƒ/3.5 1/500

Esempi di immagini scattate da  Kyle Looney  

Video 4K test

 

By LensReviews Panasonic DMC-GX8 4K Video Test / realizzato con obiettivo di serie in kit –  14-42mm Kit Lens

 

By Matt Donovan Panasonic DMC-GX8 4K Video Test / realizzato con obiettivo di serie in kit –  14-42mm Kit Lens

By Mathieu Gasquet Panasonic 100-400mm f/4-6.3 – 4k Video con la Lumix GX8

By Znomad  Panasonic GX8 Panasonic 14-140mm f/3.5-5.6  Olympus 9mm f/8.0 Fisheye ( solo nella seconda scena )

specifiche tecniche

 

Tipo Tipo Fotocamera mirrorless digitale a obiettivo singolo
Supporti di registrazione Scheda di memoria SD, scheda di memoria SDHC, scheda di memoria SDXC/(compatibile con schede di memoria SDHC/SDXC UHS-I e UHS standard classe di velocità 3)
Dimensione del sensore d’immagine 17,3 x 13 mm (in rapporto 4:3)
Montaggio dell’obiettivo Supporto Micro Quattro Terzi
Sensore d’immagine Tipo Sensore Live MOS
Pixel totali 21,77 Megapixel
Pixel effettivi della fotocamera 20,30 Megapixel
Filtro colore Filtro dei colori primari
Sistema riduzione polvere Filtro Supersonic Wave
Sistema di registrazione Formato di registrazione dei file Foto JPEG (DCF, Exif 2.3), RAW, MPO (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)
Immagini in movimento AVCHD (Formato audio: Dolby Digital 2 canali), MP4 (Formato audio: AAC 2 canali)
Rapporto d’aspetto 4:3, 3:2, 16:9, 1:1
Qualità dell’immagine RAW, RAW+Fine, RAW+Standard, Fine, Standard/MPO+Fine / MPO+Standard (con obiettivo 3D con standard Micro Quattro Terzi)
Spazio dei colori sRGB, AdobeRGB
Peso del file (Pixel) Immagine still [4:3] 5.184 x 3.888 (L) / 3.712 x 2.784 (M) / 2.624 x 1.968 (S) / 1.824 x 1.368 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)/[3:2] 5.184 x 3.456 (L) / 3.712 x 2.480 (M) / 2.624 x 1.752 (S) / 1.824 x 1.216 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)/[16:9] 5.184 x 2.920 (L) / 3.840 x 2.160 (M) / 1.920 x 1.080 (S) / 1.824 x 1.024 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)/[1:1] 3.888 x 3.888 (L) / 2.784 x 2.784 (M) / 1.968 x 1.968 (S) / 1.712 x 1.712 (con collegamento di obiettivi 3D con standard Micro Quattro Terzi)
Immagini in movimento* MP4*:area PAL [4K] 3.840 x 2.160: 4K/25p 100 Mbps, 4K/24p 100 Mbps/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/50p 28 Mbps, FHD/25p 20 Mbps/[HD] 1.280 x 720: HD/25p 10 Mbps/[VGA] 640 x 480: VGA/25p 4 Mbps
AVCHD*:area PAL [Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/50p 28 Mbps, registrazione a 50p/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/50i 17 Mbps, registrazione a 50i/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/25p 24 Mbps, registrazione a 50i (uscita sensore 25 fps)/[Full HD] 1.920 x 1.080: FHD/24p 24 Mbps
Durata di registrazione continua (immagine in movimento) AVCHD [FHD/50i]: circa 120 minuti (display posteriore), 120 minuti (LVF) con H-HS12035/AVCHD [FHD/50i]: circa 120 min (display posteriore), 120 min (LVF) con H-FS1442A/AVCHD [FHD/50i]: circa 120 min (display posteriore), 120 min (LVF) con H-FS14140/MP4 [4K/25p]: circa 100 minuti (display posteriore), 100 minuti (LVF) con H-HS12035/MP4 [4K/25p]: circa 100 min (display posteriore), 100 min (LVF) con H-FS1442A/MP4 [4K/25p]: circa 100 min (display posteriore), 100 min (LVF) con H-FS14140
Durata di registrazione effettiva (immagini in movimento) AVCHD [FHD/50i]: circa 60 minuti (display posteriore), 60 minuti (LVF) con H-HS12035/AVCHD [FHD/50i]: circa 65 min (display posteriore), 70 min (LVF) con H-FS1442A/AVCHD [FHD/50i]: circa 60 min (display posteriore), 60 min (LVF) con H-FS14140/MP4 [4K/25p]: circa 50 minuti (display posteriore), 50 minuti (LVF) con H-HS12035/MP4 [4K/25p]: circa 50 min (display posteriore), 50 min (LVF) con H-FS1442A/MP4 [4K/25p]: circa 50 min (display posteriore), 50 min (LVF) con H-FS14140
Sistema per la stabilizzazione d’immagine Sistema per la stabilizzazione d’immagine
Funzione Wi-Fi WiFi IEEE 802.11b/g/n, 2412 MHz – 2462 MHz (1-11 canali), Wi-Fi / WPA / WPA2, modalità infrastruttura
NFC ISO/IEC 18092, NFC-F (modalità passiva)
Connessione tramite codice QR Si
Connessione senza password Sì (ON / OFF selezionabile)
MESSA A FUOCO Tipo Sistema AF a Contrasto
Modalità di messa a fuoco AFS (Singolo) / AFF (Flessibile) / AFC (Continuo) / MF
Modalità AF Rilevamento visi/occhi / Tracking / 49 aree / Multi personalizzato / Area singola / Pinpoint/(disponibile Full area touch)
Range di rilevamento AF EV -4 – 18 (equivalente ISO100)
Luce di assistenza AF Si
Blocco AF Sì (tasto AF/AE LOCK)
Altri One Shot AF, Shutter AF, Rilascio a pressione parziale, Quick AF, Continuous AF (durante la registrazione di immagini in movimento), Eye Sensor AF, AF+MF, MF Assist, Touch MF Assist, Focus Peaking, Funzione Touch AF/AE, Touch Pad AF, Touch Shutter
Tecnologia DFD Si
Starlight AF Si
Mirino Tilting Si
Tipo Mirino LVF OLED (2.360.000 punti)
Campo visivo Circa 100%
Ingrandimento Circa 1,54x / 0,77x (equivalente di una fotocamera da 35 mm) con obiettivo da 50 mm a infinito; -1,0 m-1
Distanza accomodamento dell’occhio Circa 21 mm
Correzione diottrica -4,0 – +3,0 (dpt)
Sensore occhio Si
Regolazione sensore occhio Alto / Basso
Controllo esposizione Sistema di misurazione della luce Sistema di rilevamento multicampione a 1.728 zone
Modalità di misurazione della luce Multipla / Ponderata centrale / Spot
Campo di misurazione EV 0 – 18 (obiettivo F 2, equivalente ISO 100)
Modalità di esposizione Programmi AE / Priorità di apertura AE / Priorità di tempo AE / Manuale
Sensibilità ISO (sensibilità di uscita standard) Auto / Intelligent ISO / 100 (esteso) / 200 / 400 / 800 / 1600 / 3200 / 6400 / 12800 / 25600 (modificabile in step EV 1/3)/(Fino a ISO6400 per registrazione immagini in movimento) (modalità ISO Auto in M)
Compensazione esposizione Step EV 1/3, ±5 EV (±3 EV per le immagini in movimento)
Blocco AE Sì (tasto AF/AE LOCK)
AE bracket 3, 5, 7 fotogrammi con step EV 1/3, 2/3 o 1, max. ±3 EV, singolo/Burst Shooting
Bilanciamento del bianco Bilanciamento del bianco Auto / Luce diurna / Nuovoloso / Ombre / Incandescenza / Flash / Impostazione del bianco 1, 2, 3, 4 / Temperatura colore
Regolazione bilanciamento del bianco Asse blu/ambra, asse magenta/verde
Regolazione temperatura di colore 2.500 – 10.000K in 100K
Supporto per il bilanciamento del bianco 3 esposizioni in asse blu/ambra o in asse magenta/verde
OTTURATORE Tipo Otturatore sul piano focale
Velocità otturatore Foto: Posa (massimo 30 secondi), 1/8.000 – 60/Immagini in movimento: 1/16,000 – 1/25/Otturatore elettronico: 1/16,000 – 1
Autoscatto 10 sec, 3 immagini / 2 sec / 10 sec
Telecomando Telecomando con funzione lampada con DMW-RSL1 (opzionale)
SCATTO PANORAMA Scatto panorama Sì (Standard / Ampio)
Burst: scatti in sequenza Velocità burst Otturatore meccanico/AFS: H: 8 fotogrammi/sec, M: 5,5 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)/AFC: H: 6 fotogrammi/sec, M: 6 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)/Otturatore elettronico/AFS: H: 10 fotogrammi/sec, M: 6 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)/AFC: H: 6 fotogrammi/sec, M: 6 fotogrammi/sec (con Live View), L: 2 fotogrammi/sec (con Live View)
Numero di immagini registrabili Più di 30 immagini (quando sono presenti file RAW con la velocità specifica)/Più di 100 immagini (quando non sono presenti file RAW)/(a seconda del tipo di scheda di memoria, dell’aspetto, delle dimensioni dell’immagine e della compressione)
FLASH Tipo di flash Flash esterno TTL (facoltativo)
Modalità flash Automatico*, Automatico/Riduzione occhi rossi*, Sempre attivo, Sempre attivo/Riduzione occhi rossi, Sincr. lenta, Sincr. lenta/Riduzione occhi rossi, Sempre disattivo * Solo per iA, iA+.
Velocità di sincronizzazione Meno di 1/250 di secondo
Regolazione uscita flash 1/3EV step ±3EV
Sincronizzazione flash 1° Sincronizzazione tendina, 2° Sincronizzazione tendina
Sincronizzazione per regolazione flash e compensazione esposizione Si
DISPLAY POSTERIORE Tipo Monitor OLED con comando a tocco statico
Dimensione monitor Free-angle 3,0″ / rapporto d’aspetto 3:2 / Grandangolo
Pixel Circa 1.040.000 punti
Campo visivo Circa 100%
Regolazione Monitor Luminosità, contrasto, saturazione, rosso, blu
MODALITÀ 4K Photo Funzione di registrazione in loop Sì (nella modalità 4K Burst (S/S))
Modalità 4K Photo* Burst 4K: 30 fotogrammi/sec, massimo 29 minuti e 59 secondi/Burst 4K (S/S): 30 fotogrammi/sec, massimo 29 minuti e 59 secondi/Pre-Burst 4K: 30 fotogrammi/sec, circa 2 secondi/(a seconda delle dimensioni della scheda di memoria e della potenza della batteria)
Dati Exif Si
Rapporto d’aspetto selezionabile Sì (4:3 / 3:2 / 16:9 / 1:1 selezionabili)
Modalità di esposizione Programmi AE / Priorità di apertura / Priorità di tempo / Manuale
Funzione di marcatura Sì (nella modalità 4K Burst (S/S))
Live view Zoom digitale 2x, 4x
Conversione tele aggiuntiva Foto: max. 2x/Immagini in movimento: 2,7x (FHD), 4,0x (HD), 5,4x (VGA)
Altre funzioni Livella, Istogramma in tempo reale, Linee guida (3 modelli), Marker centrale, Visualizzazione luci (immagine still / immagini in movimento), Zebra pattern (immagine still / immagini in movimento)
Ripresa Time Lapse Si
ANIMAZIONE STOP MOTION Si
Funzione di rilevamento direzione Funzione di rilevamento direzione Si
Tasto Fn (funzione) Fn1, Fn2, Fn3, Fn4, Fn5, Fn6, Fn7, Fn8, Fn9, Fn10, Fn11, Fn12, Fn13 Wi-Fi / Q.MENU / Interruttore LVF/display / Stile visual. LVF/display / Blocco AF/AE / AF-ON / Anteprima / One Push AE / Touch AE / Sensore di livellamento / Area di messa a fuoco impostata / Controllo zoom / 1 Shot RAW+JPG / 1 Shot Spot Metering / Blocco pulsante cursore / Interruttore modalità composizione / Photo Style / Selezione filtro / Rapporto d’aspetto / Dimensione immagine / Qualità / Modalità misurazione / PHOTO 4K / Zone di luce e ombre / Controllo dinamico intelligente / Risoluzione intelligente / HDR / Otturatore elettronico / Modalità flash / Regolazione flash. / Conversione tele aggiuntiva / Zoom digitale / Stabilizzatore / Snap Movie / Immagine in movimento impostata / Modalità immagine / Modalità silenziosa / AFS/AFF / Peaking / Istogramma / Linea guida / Zebra pattern / Live View monocromatico / Area di registrazione / Zoom incrementale / Velocità zoom / Sensibilità / Bilanciamento del bianco / Modalità MF/AF / Modalità di guida / Ripristino impostazioni predefinite
PHOTO STYLE Foto e immagine in movimento Standard / Vivid / Natural / Monochrome / Scenery / Portrait / Custom / Cinelike D* / Cinelike V* *Quando è selezionata la modalità Creative Video.
MODALITÀ SILENZIOSA Si
Comandi Creativi Foto Expressive / Retro / Old Days / High Key / Low Key / Sepia / Monochrome / Dynamic Monochrome / Rough Monochrome / Silky Monochrome / Impressive Art / High Dynamic / Cross Process / Toy Effect / Toy Pop / Bleach Bypass / Miniature Effect / Soft Focus / Fantasy / Star Filter / One Point Color / Sunshine
Immagini in movimento Expressive / Retro / Old Days / High Key / Low Key / Sepia / Monochrome / Dynamic Monochrome / Impressive Art / High Dynamic / Cross Process / Toy Effect / Toy Pop / Bleach Bypass / Miniature Effect / Fantasy / One Point Color
FUNZIONI PER LE IMMAGINI IN MOVIMENTO Riduzione Flicker [1/50] / [1/60] / [1/100] / [1/120] / OFF
Gamma Cinelike Cinelike D / Cinelike V
Riproduzione Funzione di riproduzione Visualizzazione con 30 anteprime, visualizzazione con 12 anteprime, visualizzazione calendario, riproduzione con zoom (max. 16x), presentazione (tutto / solo immagine / solo video / PHOTO 4K / 3D / selezione categoria / preferiti; durata ed effetto sono selezionabili), modalità di riproduzione (normale / immagine / video / PHOTO 4K / riproduzione 3D / categoria / preferiti), registrazione posizione, elaborazione RAW, Clear Retouch, modifica titolo, sovraimpressione testo, suddivisione video, video time-lapse, video stop-motion, ridimensionamento, ritaglio, rotazione, visualizzazione rotazione, preferiti, stampa DPOF impostata, protezione, modifica riconoscimento del viso, ordinamento immagini creazione di foto da un’immagine in movimento
PROTEZIONE IMMAGINE / ELIMINAZIONE Protezione Singola / Multipla
Cancella Singola / Multi / Tutte / Eccetto preferite
STAMPA Stampa diretta Compatibile PictBridge
Terminali USB USB 2.0 High Speed Multi
HDMI** Micro HDMI tipo D / VIERA Link/Video: Auto / 4K / 1.080p / 1.080i / 720p / 576p/Audio: Stereo
Uscita audio video Tipo monofonico, NTSC/PAL/* Per maggiori dettagli sui prodotti disponibili sul mercato visita il sito Panasonic del tuo paese
Microfono Stereo, funzione Wind Cut: disattivo / standard / alto
Speaker Mono
Ingresso telecomando Ø 2,5 mm per telecomando
Ingresso microfono esterno φ2,5 mm per microfono esterno/Stereo/Monaurale selezionabile con collegamento DMW-MS1 (facoltativo).
LINGUA Lingue OSD • Giapponese, Inglese, Tedesco, Francese, Italiano, Spagnolo, Polacco, Ceco, Ungherese, Olandese, Turco, Portoghese, Finlandese, Danese, Svedese, Greco
Alimentazione Batteria Batteria agli ioni di litio (7,2 V, 1200 mAh, 8,7 Wh) (incluso)/• Caricabatteria
Durata batteria (Standard CIPA) Circa 330 immagini (display posteriore), 310 immagini (LVF) con H-HS12035/Circa 340 immagini (display posteriore), 320 immagini (LVF) con H-FS1442A/Circa 330 immagini (display posteriore), 310 immagini (LVF) con H-FS14140
Dimensioni / Peso Dimensioni (L x A x P) 133,2 x 77,9 x 63,1 mm / 5,24 x 3,07 x 2,48 pollici (sporgenze escluse)
Peso Circa 487 g (scheda SD, batteria, corpo macchina)/Circa 435 g (solo corpo macchina)/Circa 597 g (scheda SD, batteria, obiettivo H-FS1442A inclusi)/Circa 752 g (scheda SD, batteria, obiettivo H-FS14140 inclusi)/Circa 790 g (scheda SD, batteria, obiettivo H-HS12035 incluso)
Condizioni operative Temperatura operativa da 0℃ a 40℃
Umidità operativa Da 10% RH a 80% RH
ACCESSORI STANDARD Software PHOTOfunSTUDIO 9,7 PE/(Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 8.1)/SILKYPIX® Developer Studio 4,3 SE/(Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 8.1, Mac OS X v10.5 – v10.10)/LoiLoScope (versione di prova)/(Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 8.1)
Accessori standard Kit DMC-GX8/Copertura attacco a slitta, copertura corpo macchina, pacco batteria, caricabatteria, cavo di connessione USB, tracolla, DVD, cavo CA*/* Dipende dal paese o dall’area geografica.
Modalità video creativi Modalità di esposizione AE programma / Priorità apertura / Priorità otturatore / Esposizione manuale
NOTA * Registrazione di immagini in movimento / Registrazione Photo 4K
NOTA – Utilizzare una scheda con SD Speed Class con “Class 4” o superiore durante la registrazione di immagini in movimento.
NOTA – Utilizzare una scheda con classe di velocità SD “UHS-I UHS classe di velocità 3 (U3)” durante la registrazione di immagini in movimento con [MP4] in [4K] o [PHOTO 4K].
NOTA (La classe di velocità SD è lo standard di velocità per la scrittura continua.)
NOTA – Il tempo massimo per la registrazione continua di immagini in movimento con [MP4] in [4K] è di 29 minuti e 59 secondi.
NOTA – È possibile eseguire la registrazione continua di un’immagine in movimento con le dimensioni impostate su [4K] in [MP4] o [PHOTO 4K] senza pausa anche se l’immagine in movimento supera i 4 GB. Tuttavia, i contenuti registrati devono essere riprodotti come file multipli.
NOTA – Il tempo massimo per la registrazione continua di immagini in movimento con [MP4] in [FHD] [HD] [VGA] è di 29 minuti e 59 secondi o fino a 4 GB.
NOTA – Tempo massimo di registrazione video con [AVCHD] è di 29 minuti e 59 secondi.
NOTA ** Per l’uscita video [4K], utilizzare il cavo HDMI con logo HDMI e descrizione “compatibile con 4K”.

 

Lumix DMC-GX8

Ponte di Adamo ed Eva massimiliano-scarpa-istantidigitali-pordenone-alluvione-2014-19-di-50

Ponte di Adamo ed Eva

Pordenone

Ponte di Adamo ed Eva

Pordenone

Massimiliano Scarpa photographer

IT – Il caratteristico ponte di “Adamo ed Eva” (in realtà le sculture apposte raffigurano Giove e Giunone) come appariva sino al 1918. Il manufatto appare ad una sola arcata (anticamente erano tre); fu così rifatto completamente nel 1762 dall’ingegnere bassanese Bortolo Ferracina . L’attuale risale al 1920 circa, spostato al di là delle statue in quanto il fiume in tale periodo fu interessato da opere di raddrizzamento per la costruzione del porto fluviale, mai compiuto.

EN – The characteristic bridge of “Adam and Eve” (actually affixed sculptures depicting Jupiter and Juno) as it appeared until 1918. The article appears with one arch (originally there were three); so it was completely rebuilt in 1762 by engineer Bassano Bortolo Ferracina. The current dates back to about 1920, moved beyond the statues as the river during this period was affected by straightening works for the construction of the river port, never accomplished.

Pordenone

Froneben Gasthaus Ristorante Moso BZ- istantidigitali -  Massimiliano Scarpa photographer

Froneben

Froneben

Froneben

Gasthaus Ristorante

Moso, Pusteria BZ

IT – Ci andavo spesso con i genitori ed amici più di 30 anni fa, e da quella volta non ho mai smesso di andare. Un ambiente amichevole ed accogliente inserito in un contesto paesaggistico di notevole impatto, in poche parole un ambiente da favola,  un particolare interessante è la sensazione che provi quando ti siedi a mangiare, in piena comodità come fossi in casa tua, ma con le prelibatezze gastronomiche del posto. Solitamente mangio sempre il loro piatto importante composto di patate strapazzate saltate al burro di malga imponente quantità di speck nella parte superiore e per finire due uova spadellate sopra a tutto, ad essere sinceri io completo sempre il piatto, a mia richiesta con uno strato di formaggio dobbiaco fuso sopra il tutto, spettacolare ed appagante dopo una faticosa camminata.

EN – We often went with parents and more than 30 years Friends ago, and since then I never stopped going. A friendly and welcoming atmosphere added to a significant landscape impact, simply put a fairytale setting, an interesting detail is the feeling you get when you sit down to eat in comfort as if I were in your house, but with the culinary delights local. Usually I always eat their dish important compound of scrambled fried potatoes to the impressive mountain butter amount of bacon on top and finally two sautéed egg above all, to be honest I always complete the dish, at my request with a layer of cheese melted dobbiaco above all, spectacular and satisfying after a strenuous hike.

IT – Semplice ed ottima birra per chi ne è amante ed classico pane integrale al finocchio per gli amati del genere, sempre presente comunque il pane tradizionale. Il menù è semplice con le principali portate della tradizione tirolese, ma lascia comunque una vasta scelta di piatti ben formati e saporiti. A mio parere, dopo oltre 40 anni da cliente del ristorante, e dopo aver girato la maggior parte dei locali in zona compresa Austria e intero Trentino, devo dire che Froneben serve i migliori canederli ” del mondo “. Alcuni piatti interessanti sono l’antipasto del contadino con Canederli e ravioli, la rosticciata di patate e come dessert Gelato con frutti di bosco. Cosa da non poco sono i prezzi, veramente onesti ed adeguati e mantenuti moderati anche con il passare degli anni simbolo di onestà vista anche la reale qualità dei prodotti serviti. Concludo con simpatia ed orgoglio che sarà sempre un posto a cui farò riferimento quando vado in zona un posto straordinario Assolutamente da provare.

EN – Simple and good beer for those who are loving and classic brown bread with fennel for loved like that, always present, however, the traditional bread. The menu is simple with the main courses of the Tyrolean tradition, but it still leaves a wide choice of well-trained and savory dishes. In my opinion, after 40 years as a client of the restaurant, and after touring most of the premises including the area Austria and whole Trentino, I must say that Froneben serves the best canederli “in the world.” Some interesting dishes are the appetizer of the peasant with Canederli and ravioli, the rosticciata potatoes and for dessert ice cream with berries. What Not just are the prices, really honest and adequate and maintained moderate even with the passing of years a symbol of view honesty even the actual quality of the products served. I conclude with sympathy and pride that will always be a place to which I will refer when I go to the area a special place must try.

Froneben

Gasthaus Ristorante

Moso, Pusteria BZ



Big Sale 728 x 90

Sony-a6300

SONY A6300

SONY A6300

SONY A6300

mirrorless

La SONY A6300  è l’ultima fotocamera di fascia media mirrorless dell’azienda. Come la A6000 offre ancora risoluzione 24MP ma la capacità messa a fuoco automatica, funzionalità video, la qualità costruttiva, la risoluzione del mirino e il prezzo sono stati tutti aumentati. Il cambiamento più interessante dal nostro punto di vista è nuovo sensore della a6300. Anche se il numero di pixel rimane lo stesso, il sensore del a6300 ha un enorme 425 punti a rilevazione di fase AF a distanza sul sensore. L’A6000 già offerto uno dei migliori sistemi di AF della sua categoria, quando si tratta di identificare e monitorare soggetti, in modo da un aggiornamento in questo settore sembra estremamente promettente. Il sensore è anche costruito utilizzando processi di fabbricazione più recenti che utilizzano cavi in rame per migliorare le prestazioni del sensore e, eventualmente, contribuire alla durata della batteria leggermente migliorata della fotocamera.

Sony-a6300

L’A6000 è stata un enorme successo e ha dominato il suo campo al punto che la sua combinazione di capacità e prezzo sembra ancora impressionante anche, che entra nella penombra della sua carriera (Sony dice che continuerà a vivere, a fianco del a6300 *). Quel modello ha rappresentato un tuffo giù-mercato per la serie, con un calo della qualità costruttiva e specifiche relative alla NEX-6 che l’ha preceduta. Il a6300 corregge quel corso, e vede il modello di riconquistare il alta risoluzione mirino e in lega di magnesio costruire offerto dal vecchio NEX-6 (e l’indicatore di livello, che era assente dalla A6000).

Sony-a6300

Caratteristiche principali:

sensore 24MP CMOS Exmor
425 punti di rilevamento di fase per dare ‘4D Focus’ Hybrid AF
4K (UHD) Video – 25 / 24p dalla larghezza, 30p dalla più piccola delle colture
OLED finder 2.36m-dot con modalità 120 fps
La polvere e resistente in lega di magnesio umidità del corpo
Built-in Wi-Fi opzione di connessione NFC con
Built-in presa microfono

Come per le precedenti  serie di fotocamere E-mount, la a6300 dispone di uno schermo flip up / down da 16: 9. La forma di questo schermo è molto adatto ad usi particolari quali la ripresa video ed immagini fisse in condizioni estreme. Le caratteristiche primarie di ripresa video della  a6300 sono state notevolmente maggiorate e migliorate, non solo riprende a 4K (UHD)  24p / 25p in full aps-c ma anche in modarila ristretta. E’ presente anche una presa microfono, un sistema video-personalizzato –  Picture Profile (che include i piani S-log2 e S-log3 curve di gamma), e la capacità di registrare il codice temporale. Un sensore di ultima generazione ottimizza ulteriormente  la qualità delle immagini della telecamera e un sistema di messa a fuoco automatica che si muove al di là della prestazione di una delle nostre telecamere di riferimento è altrettanto migliorativa. Aggiungete a queste caratteristiche eccellenti, specifiche video di alte prestazioni, mirino migliorato e buona tropicalizzazione, ed aumenta la tentazione di acquistarla e testarla sul campo. Forse solo con il prezzo puo’ limitare la scelta sicuramente molto più elevato della sorella precedente la a6000, minacciando solo un po ‘di pioggia su quel particolare parata.

Sony-a6300

Specifiche a confronto:

Nonché confrontando la a6300 con la A6000 come il suo modello precedente / sorella, ci sarà anche guardare quello che si ottiene se si salva un po ‘più soldi e optare per full-frame, piuttosto che APS-C. Pensiamo che almeno alcuni utenti appassionati si troveranno di prendere questa decisione, così stiamo mettendo in evidenza le differenze.

sony-a6300-bottom-e1454523921151

Sony-a6300

 SONY A6300

Sony a6000 SONY A6300 Sony a7 II
MSRP (Body Only) $650 $1000 $1700
Sensor size APS-C (23.5 x 15.6mm) APS-C (23.5 x 15.6mm) Full Frame (35.8 x 23.9 mm)
Pixel count 24MP 24MP 24MP
AF system Hybrid AF
(with 179 PDAF points)
Hybrid AF
(with 425 PDAF points)
Hybrid AF
(with 117 PDAF points)
Continuous shooting rate 11 fps 11 fps 5 fps
Screen 3″ tilting 921k dot LCD 3″ tilting 921k dot LCD 3″ tilting 1.23m dot LCD
Viewfinder OLED 1.44M-dot OLED 2.36M-dot w/120 fps refresh option OLED 2.36M-dot
Movie Resolution 1920 x 1080 / 60p 4K 3840 x 2160 / 30p, 1920 x 1080 / 120p, 60p 1920 x 1080 / 60p
Image stabilization In-lens only In-lens only In-body 5-axis
Number of dials Two Two Three (plus Exp Comp.)
Maximum shutter speed 1/4000 sec 1/4000 sec 1/8000 sec
Built-in flash Yes Yes No
Hot shoe Yes Yes Yes
Flash sync speed 1/160 sec 1/160 sec 1/250 sec
Battery life
(with EVF)
360 shots
(310 shots)
400 shots
(350 shots)
350 shots
(270 shots)
Weight (w/battery) 344 g (12.1 oz) 404 g (14.3 oz) 599 g (21.1 oz)
Dimensions 120 x 67 x 45 mm (4.7 x 2.6 x 1.8 in.) 120 x 67 x 49 mm (4.7 x 2.6 x 1.9 in.) 127 x 96 x 60 mm (5 x 3.8 x 2.4 in.)

SONY A6300

SONY A6300

mirrorless

henrik-knudsen-on-location-clerks

Henrik Knudsen

Henrik Knudsen

Henrik Knudsen

photographer

IT – Henrik è nato in Danimarca, ha studiato informatica e matematica per poi iniziare a fare  fotografia. Ora divide il suo tempo tra Londra ed il lavoro professionale di New York. Henrik abitualmente si appoggia su contenuti narrativi ed e sempre più influenzata dal mondo cinematografico. Quando non sta lavorando su commissioni editoriali e pubblicitarie, Henrik viaggia ampiamente, lavorando su progetti fotografici personali. I progetti recenti lo hanno portato in tutta Europa per poi tornare nella natia Danimarca.

EN – Henrik was born in Denmark and studied computer science and mathematics before taking up photography. He now divides his professional time between London and New York.Henrik’s work often has a narrative content and is increasingly influenced by film and cinema. When he is not working on editorial and advertising commissions, Henrik travels widely, working on personal photographic projects. Recent projects have taken him all over Europe and back to his native Denmark.

UK representation:
Burnham Niker
Unit 8, Canonbury Yard
190A-192A New North Road
London N1 7BJ
United Kingdom
Tel: +44 207 704 6565
Email: katy@burnham-niker.com

US representation:
Henrik Knudsen Studio
Tel: +1 518 947 8322
Email: info@henrikknudsen.com

 

 

http://www.henrikknudsen.com/

Henrik Knudsen

Henrik Knudsen

photographer