Dorothea Lange

Dorothea Lange

Photographer

Dorothea Lange è nato nel 1895 nel New Jersey. Da bambina soffriva di poliomelite, che la lasciò con una gamba debole e una successiva zoppia,
ha affermato che la poliomielite ha modellato la sua personalità e ha informato la sua prospettiva, oltre a farla sentire costantemente umiliata dalla disabilità.

“Penso che forse è stata la cosa più importante che mi è successa,
e mi ha formato, guidato, istruito, aiutato e umiliato.”

Dorothea Lange_Photo
Ha studiato fotografia alla Columbia University di New York City prima di trasferirsi a San Francisco, dove ha gestito un’attività di ritrattistica,
prima che gli Stati Uniti fossero colpiti dalla Grande Depressione.

Dorothea Lange_Photo

La Grande Depressione

La Grande Depressione ha colpito nel 1929, l’economia ha continuato a soffrire nei primi anni ’40.
Panico, bancarotta, pignoramento e ridondanza hanno spazzato il paese.
Con la perdita di disoccupazione fuori controllo, le cose sono peggiorate, mentre siccità e tempeste di polvere hanno rovinato l’agricoltura.
Senza acqua o cibo, l’America entrò in uno stato di emergenza.

Lange era impiegata dall’Amministrazione per la Risistemazione / Farm Security Administration (FSA)
per documentare l’impatto delle sofferenze economiche con l’America.
Utilizzando le sue capacità fotografiche per documentare le vittime delle difficoltà,
il lavoro di Lange catturerebbe alcuni dei momenti più importanti dell’epoca nel tempo.

Dorothea Lange_Photo

Dorothea Lange_photo

Migrant Mother

Probabilmente la più famosa fotografia di Lange, la Migrant Mother ritrae una madre di sette persone sottoposte alle disgrazie agricole americane all’interno di un insediamento per i poveri.
Trovandosi fuori dal cibo e quasi indifesi, la “madre migrante” siede sotto un baldacchino di tela cerata con i suoi bambini,
vestiti con stracci sporchi, strofinandosi contro di lei.

Dopo aver scoperto l’inquietante disparità del campo, Lange mandò le immagini al direttore di un giornale a San Francisco,
dove avvisarono le autorità federali delle condizioni di vita colpite dalla povertà in California.
Il campo ha ricevuto risorse, salvandole dalla fame.

La fotografia di Lange è considerata una rappresentazione perfettamente accurata della tragedia sociale e politica americana in quel momento.
La sua tecnica documentaria è neutrale e distaccata.
Restando creativamente imparziale, Lange ha documentato la scena con onestà, trasmettendo una potente immagine di forza attraverso la sofferenza.

Dorothea Lange_PhotoDorothea Lange_Photo

Dorothea Lange_Photo

La Carriera

La carriera di Lange è stata lanciata dalla risposta emotiva del Paese a Migrant Mother
ha continuato a praticare la fotografia di ritratti legata a temi socio-politici.
Nel 1941 fu insignita della borsa di studio Guggenheim, che rifiutò dopo aver offerto un incarico alla War Relocation Authority (WRA).
Ha fotografato i civili giapponesi-americani durante la seconda guerra mondiale,
incapsulando potentemente la sofferenza sostenuta dall’umanità riconoscibile.
Lange ha iniziato a lavorare nel dipartimento di fotografia della California School of Fine Arts prima di co-fondare la rivista Aperture .

Dorothea Lange_Photo

Il fotografo è morto nel 1965.

Dorothea Lange non solo incarna un’intera era della storia americana , ma un discorso fotografico.
In pratica era  una commentatrice culturale che usava la cinepresa per registrare con precisione
ma mai interferire  gli avvenimenti politici del tempo. Le fotografie di Lange rimangono iconiche.

Dorothea Lange_Photo

 

Share with:


Redazione istantidigitali

Written by Redazione istantidigitali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *