Peter Lindbergh

Peter Lindbergh

Peter Lindbergh, pseudonimo di Peter Brodbeck (Leszno, 23 novembre 1944 – Parigi, 3 settembre 2019), è stato un fotografo di moda tedesco.

Nato a Leszno (Reichsgau Wartheland) si trasferisce a Duisburg per studiare arte, nel 1978 si trasferisce a Parigi e si concentra sulla fotografia di moda, in quel periodo fotografa molte top model e attrici come Christy Turlington, Kate Moss, Naomi Campbell, Monica Bellucci, Linda Evangelista, Eva Herzigová, Cindy Crawford, Stephanie Seymour, Isabella Rossellini, Kate Winslet, Nastassja Kinski e Tatjana Patitz.

Molti suoi lavori sono apparsi nel magazine Vogue e in riviste come Marie Claire, Interview e Harper’s Bazaar.

Ha pubblicato vari libri fra cui: 10 Women by Peter Lindbergh (1993) e Peter Lindbergh: Images Of Women (2004). È il fotografo dell’edizione 2009 del celebre calendario Dieux du Stade.

 

Peter Lindbergh

Peter Lindbergh

Le sue immagini sono decisamente riconoscibili dalla prima Kate Moss a Monica Bellucci a Naomi Campbell, sono passate tutte per il suo obiettivo.

i suoi scatti naturali e genuini lo consacrano come protagonista indiscusso della  lotta contro gli stereotipi della bellezza femminile.

 

20010926 – MILANO- SPE – MODA: CALENDARIO PIRELLI 2002, MODELLE VESTITE DA ARMANI- Un’ immagine del calendario Pirelli 2002, presentato in anteprima oggi a Milano. Quest’anno, le immagini sono state realizzate dal fotografo Peter Lindbergh e le dodici modelle, tutte giovani e promettenti attrici, sono state vestite dallo stilista italiano Giorgio Armani. Nella foto Kiera Chaplin, nipote di Charlie Chaplin. ANSA/KLD

 

«Ripeto molto spesso che noi, i fotografi, esistiamo per liberare le donne dalla dittatura della perfezione e della giovinezza»

 

Peter Lindbergh

VOGUE ITALY, ATELIER BAUDE, PARIS, FRANCE, 1997

 

«L’industria fa il suo lavoro, deve vendere dei prodotti, ma non siamo tutti obbligati a seguirla. L’immagine che mandiamo oggi alle donne è terribile. Con Photoshop, le rendiamo dei robot, come se fosse un vantaggio essere alta 1,80 e pesare 45 chili. Per me, questa norma segna la fine della civiltà».

Peter Lindbergh

Peter Lindbergh

Peter Lindbergh

Peter Lindbergh

Peter Lindbergh