Sandro Sansone

Sandro Sansone

Sandro Sansone

Photographer

Sandro nasce a Milano nel 1970, da genitori emigrati nel dopoguerra dalla Lucania, Terra a cui è legato indissolubilmente.
Vive in Toscana dal 1979. Inoltre studia e incomincia ad esprimere la sua attrazione verso la Fotografia ma soprattutto verso l’universo musicale.

Peraltro cantante in alcune rock bands dove si esibisce in vari concerti sino ad approdare al rinomato,  “Lucca Rock contest” alla fine degli anni ’80.
Inizia la sua collaborazione con quella che era una delle principali stazioni radiofoniche della Toscana, Radio Europa International, dalle cui frequenze dal 1988 al 1991 condurrà quasi ininterrottamente ogni giorno un suo programma musicale.

Sandro-Sansone_002

Scopre la Fotografia

Tuttavia scopre la Fotografia artistica come passione solo nel nuovo secolo con l’avvento del digitale, rafforzandola con uno studio continuo fatto di letture, e sperimentazione, ma soprattutto grazie all’appoggio continuo delle persone che gli stanno intorno e lo incoraggiano.

“Mi avvicino, lontanamente, al modello rinascimentale di “artigiano” poiché implico la semplicità d’animo e l’umiltà, piuttosto che a quello contemporaneo “

La Fotografia di Sandro può meravigliare per il flusso di energia e vitalità che lo anima. In ogni caso sfocia nel prepotente bisogno di comunicare le sue sensazioni, attraverso le visioni che gli si manifestano e che traduce in toccanti immagini.

Sandro-Sansone_001

Per comprendere la sua arte vi saranno d’aiuto le sue stesse parole:

“Posso fotografare soltanto ciò che mi fa battere il cuore.
Ed è un istante, un gesto istintivo, una pratica disinteressata che cataloga il
ciclo della vita e i comportamenti imprevedibili degli esseri viventi.
Fotografo seguendo le intuizioni, cercando di riscoprire la mia unicità, il mio momento perfetto…
Credo che ognuno, seguendo un suo personale percorso, può decidere di infrangere sistematicamente le regole…
Fotografare i ricordi, gli odori, i suoni, i colori, le emozioni, l’anima… è fotografare se stessi”.

Sandro-Sansone_003

In sostanza con queste frasi possiamo comprendere meglio il suo percorso fotografico, fatto di ritratti dallo stile noir, da paesaggi naturali solitari, silenti.
Il suo linguaggio è fatto da piccoli particolari ripresi da vicino, da elementi semplici che diventano i soggetti principali e prediletti del fotografo.

Infatti Sandro non vuole darci una visione nitida del mondo che lo circonda, ma ci vuole cullare piuttosto in una sua percezione visiva, in un mondo che viene sempre estrapolato da elementi e soggetti esistenti, attraverso il linguaggio poetico del cuore.

Sandro-Sansone_005